Morbose fantasie

Morbose fantasie L eccentrico Sonomura spia una notte la misteriosa Eiko femme fatale che soddisfa le proprie fantasie sessuali uccidendo gli uomini e fotografandone i volti senza vita Da questa visione si dipana un

  • Title: Morbose fantasie
  • Author: Jun'ichirō Tanizaki Cinzia Mottola
  • ISBN: 9788886534307
  • Page: 204
  • Format: Paperback
  • L eccentrico Sonomura spia una notte la misteriosa Eiko, femme fatale che soddisfa le proprie fantasie sessuali uccidendo gli uomini e fotografandone i volti senza vita Da questa visione si dipana un magistrale racconto di suspence, che se da un lato dichiara i propri debiti nei confronti di un maestro del genere come Poe, dall altro ci conduce nelle atmosfere e nelle tL eccentrico Sonomura spia una notte la misteriosa Eiko, femme fatale che soddisfa le proprie fantasie sessuali uccidendo gli uomini e fotografandone i volti senza vita Da questa visione si dipana un magistrale racconto di suspence, che se da un lato dichiara i propri debiti nei confronti di un maestro del genere come Poe, dall altro ci conduce nelle atmosfere e nelle tematiche che hanno reso celebre l arte narrativa di Tanizaki la minuziosa indagine psicologica degli impulsi erotici e la totale sottomissione dell uomo all irresistibilit del fascino femminile In questo caso Sonomura, spinto dalla propria pulsione masochistica, decider di abbandonarsi completamente al fascino perverso di Eiko, fino al punto di desiderare di farsi uccidere da lei Ma prima dell inatteso finale il raffinato gioco di specchi attuato da Tanizaki riserver ancora molte sorprese

    One thought on “Morbose fantasie”

    1. "quel delitto è stato compiuto in silenzio, in modo affascinante,con una dolcezza simile a quella con cui si sussarrano parole d'amore. Io non mi sentivo terrorizzato ma, al contrario, avevo la sensazione di contemplare una cosa bella e splendente, come un dipinto dai colori vividi."Un uomo scopre luogo e ora di un omicidio e ci si reca ad assistere. Viene colpito da questa donna tanto bella quanto crudele. E la sua morbosa fantasia e ossessione è quella di farsi uccidere da lei perchè crede [...]

    2. La parte dedicata all'omicidio, spiata dal foro nello shoji, è perfetta.Perchè rovinare tutto con la rivelazione finale?Sopppongo che la risposta sia insita nella cultura giapponese che noi non potremo mai comprendere a fondo.

    3. Preso attratta dal basso prezzo e dall’intrignate copertina, un racconto breve ma molto intenso e appassionante perché solo alla fine comprendiamo tutta la storia, misteriosa e al limite tra realtà e fantasia. Un ossessione verso una donna e il voler scoprire di più su di lei e sul fatto se sia davvero o no un’assassina anche a costo di rischiare la propria stessa vita. Non avevo letto ancora nulla di Tanizaki ma ho già preso un altro suo romanzo e sono curiosa di leggerlo perché già i [...]

    4. Avrebbe meritato 5 stelline se avesse avuto un tocco di sadismo in piùCome sempre le opere di Tanizaki sono pervase da sadismo, morbosità e pervesione Mi ha ricordato tanto sia L'amore di uno sciocco sia La chiave; infatti questa brevissima opera è dominata dall'immagine della donna crudele, cinica e dall'annichilimento dell'uomo che la ama; il secondo romanzo invece viene ricordato per l'ossesione di fotografare i corpi privi di vita, mentre in La chiave si trattava soltanto di un corpo addo [...]

    5. Io non mi sentivo terrorizzato ma, al contrario, avevo la sensazione di contemplare una cosa bella e splendente, come un dipinto dai colori vividi. Le sue parole 'le cose terribili sono belle, il diavolo ha un aspetto splendido come dio' non si riferivano soltanto alla soluzione chimica dal colore simile a quello delle gemme, ma anche a lei stessa. Quella donna sembra davvero la personificazione di un demone il racconto non mi ha colpito in maniera particolare, soprattutto per il finale verament [...]

    6. Meraviglioso racconto di quel grande scrittore che fu Tanizaki, come sempre le vicende che ci racconta escono dal tempo in cui sono state create e sembrano scritte non ieri, non oggi, ma domani.In questo racconto ho trovato geniale lo svolgimento nella sua interezza ed in misura abnorme la conclusione. Così come lo stesso Tanizaki si rifà a Poe, in quello che definirei un vero e proprio omaggio, i moderni autori di noir dovrebbero riesumare capolavori dimenticati di questo calibro per avere la [...]

    7. rama: l'eccentrico Sonomura spia una notte la misteriosa Eiko, che soddisfa le proprie fantasie sessuali uccidendo gli uomini e fotografandone i volti senza vita. Attratto dal suo fascino di femme fatale, l'uomo decide di iniziare una relazione con lei tentando di tenerle nascosto il suo segretoUn bel racconto in stile giapponese con fortissimi richiami al magistrale stile di E.A. Poe. Nessun appassionato del giappone e del famoso scrittore dovrebbe perdersi questo libro ad eccezione per il fina [...]

    8. Crudeltà? Masochismo? Sadismo? Erotismo? Morbosità? Perversione?Sinceramente in queste 77 pagine non ho trovato niente di tutto ciò. Mi è scivolato via senza suscitare grandi emozioni. Ho intravisto una qualche sacralità nella descrizione della bellezza di Eiko ma, nulla più.È il primo libro che leggo di Tanizaki; leggerò dell’altro perché, comunque, la sua scrittura, mi ha incuriosito.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *